yoga-nidra-al-parco-1

IL SOGNO LUCIDO E YOGA NIDRA Sognare sapendo che si sta sognando
IL CORSO YOGA NIDRA AVRA’ INIZIO GIOVEDI’ 16 GIUGNO 2020
SEGUI ALLA PAGINA


 

Da Stefano Sattwa e Irene Pagnanelli
Nel sogno lucido la coscienza che abbiamo da svegli entra a far parte del mondo onirico.Il sogno è una condizione psichica, che emerse in una parte del sonno conosciuta come fase REM. Nel  sogno sei completamente immerso e coinvolto in  quello che si vede e si percepisce, tanto da sembrare così vero, che lo puoi toccare con mano. Passivamente ed inconsapevolmente si vivono le situazioni dettate dagli eventi del sogno, per quanto fantasiose e strane, soltanto al risveglio sei consapevole che era soltanto un sogno, una realtà virtuale presente nella tua mente. Se invece riuscissimo ad entrare consapevolmente nel sogno da svegli, che cosa accadrebbe? Potremmo entrare nel sogno, osservando in quali spazi del nostro essere ci conduce, fino al punto di pilotare gli eventi passivi del sonno fino a modificarli. La presenza della coscienza nel sogno e nei contenuti psichici profondi, potrebbe modificare e migliorare molti caratteri e modelli di comportamento presenti nella vita da svegli. Il problema è come allenarsi a rimanere consapevoli nel corso del sogno, il punto da cui partire è allenare la consapevolezza in ogni gesto della quotidianità, prendi un bicchiere, il contatto della tua mano con l’oggetto, senti l’acqua che entra nella bocca e scorre nella gola, stai passeggiando osserva il movimento dei tuoi passi e la percezione di quello che intorno, sono alcuni esempi del modo in cui potresti procedere in tante altre situazioni. Nel corso della pratica yoga, sia che si tratta di asana, pranayama, mantra o altre esplorazioni,  ti viene ricordato frequentemente di mantenere la presenza consapevole del momento,  alle sensazioni fisiche, al respiro, ai pensieri ed immagini che attraversano la mente. Nello yoga nidra si procede in una progressiva esplorazione partendo dal corpo fisico e procedendo nelle immagini  evocate nella mente fino ai contenuti psichici più profondi. Il campo di azione privilegiato nello yoga nidra, è quel momento particolare, un attimo prima di addormentarti in cui non sei completamente sveglio ma neanche addormentato, è una sottile linea di confine tra il sonno ed il sogno. In quel piccolo spazio è contenuta un enorme potenziale di saggezza, in cui emergono percezioni  psichiche molto profonde, intuizioni e risposte creative, che varrebbe annotare e ricordare prima di cadere addormentati.

Dicci la tua