onu

E’ necessario utilizzare ogni valido sistema medico o di cura, derivante dalla tradizione o dalle moderne tecnologie, al fine di curare il disagio e la sofferenza della malattia o prevenirla, ristabilendo uno stato di salute e di equilibrio, educando o rieducando al bene individuale e sociale.
Dr. Stefano Sattwa Pagnanelli
Fisioterapista e Insegnante di Yoga
Sulla base di una esperienza personale pluriennale, ho constatato  l’efficacia dei sistemi dello yoga sul mio corpo e sulla mente. Ho trasmesso lo yoga a centinaia e centinaia di persone per più di trent’anni di insegnamento, verificando come le pratiche dello yoga abbiano migliorato e conservato lo  stato di salute e di equilibrio fisico, mentale ed emozionale, favorendo la longevità, la vitalità e la qualità della vita. Yoga rappresenta un sistema educativo e rieducativo, rivolto alla gesione del proprio essere globale e di riflesso alla società e all’ambiente, provvedendo anche alla rieducazione laddove un adeguata direzione della sia stata persa o dimenticata.


Nel progetto Gaia si afferma che: “L’educazione deve contribuire allo sviluppo totale di ciascun individuo. Una completa realizzazione, dunque, di tutta la ricchezza della personalità umana: spirito e corpo, intelligenza, sensibilità, senso estetico, responsabilità, valori, grande autonomia.”


La comunità scientifica ha riconosciuto al livello mondiale, il potenziale terapeutico dello yoga, l’OMS(organizzazione mondiale della sanità) ha inserito la disciplina dello yoga fra gli strumenti per migliorare la salute globale, in ogni area del pianeta. Jacques Delors, Presidente Commissione Europea dal 1985 al 1995, nel Rapporto UNESCO della “Commissione Internazionale per l’educazione del Ventunesimo Secolo”, sostiene l’importanza di quattro tipi di apprendimento:
1) Imparare ad essere: la CONSAPEVOLEZZA DI SÉ.
2) Imparare a vivere insieme: i PRINCIPI ETICI
3) Imparare a conoscere: le comprensioni della SCIENZA
4) Imparare a fare: le PRATICHE

Dicci la tua